7° Festival della Dottrina Sociale a Verona: un grande incontro!

volantino-orizzontale-1024x731
7° Festival Dottrina Sociale dal 23 al 26 novembre
26 ottobre 2017
Stampa
Temporary Store Natale 2017
6 dicembre 2017
23826242_786520841533375_3590142840629802794_o

Al Festival della Dottrina Sociale di Verona abbiamo creato nuove relazioni, ascoltato tante esperienze e soprattutto condiviso i nostri progetti di inserimento lavorativo Mani in Pasta e Filo Rosa. Grazie a tutti e in particolare a Mons. Adriano Vincenzi per queste belle parole:

Quando si vedono volti gioiosi e occhi pieni di luce, quando si ascoltano esperienze come le vostre, quando ognuno appare nella sua unicità ed esprime un significato, quando ci si muove per convinzioni e condivisione, ci si trova dentro una ricchezza di fronte alla quale la cosa migliore è il silenzio. Il silenzio è l’unico modo per portare tutti nel cuore.

Nel silenzio ci si concentra, si diventa creativi perché ci si trova ispirati. Nel silenzio nascono le azioni e si raccolgono le forze per affrontare le sfide. Credo che il silenzio interiore sia il segreto dell’efficacia del nostro agire. Oggi non mancano le parole, mancano i silenzi creativi: le grandi cose nascono sempre nel segreto del cuore. La vera sfida oggi non è parlare, lo fanno già in tanti, è la presenza. Essere presenti significa non scegliere i luoghi dove essere, ma essere significativi in ogni luogo. E voi lo siete. Mi sembrate tutti condotti dalle convinzioni e non distratti dalle mode.

Per questo non indicate un percorso ma fate un percorso. Ed è nel percorso della vita concreta che ciascuno si gioca la partita. Le idee da sole non sono in grado di generare un cambiamento: è la vita che lo genera. In questi giorni ho incontrato tanta vita: idee, azioni, fatiche, passioni, dolori e realizzazioni. La vita non coincide mai con un’azione, anche la meglio riuscita, è piuttosto l’espressione della verità totale della persona.

E noi sappiamo che la vita delle persone crea la differenza. Chi è vivo fa respirare; apre invece di chiudere; facilita e non ostacola; pensa in grande ed ama le piccole cose. La vita non si esaurisce mai in uno spazio ma attiva sempre un processo”.

Guarda le foto del Festival

Condividi: